NUVOLA FRA I VENTI: Ayrt il folletto magico

Cari lettori buona domenica a tutti!

Siete pronti ad affrontare un’altra settimana all’insegna della lettura? io ho già pianificato le letture del nuovo mese e della settimana. Sono curiosa di sapere cosa leggerete voi.

Oggi non vi parlo né di un thriller, né di un giallo e nemmeno di un romance rosa, ma bensì voglio parlarvi di un libro per ragazzi scritto da una mia compaesana.

TITOLO: Nuvola fra i venti

AUTORE: Maria Battiato

GENERE: Racconti per ragazzi 

CASA EDITRICE: Algra Editore

Maddalena è una giovane fanciulla che vive con il padre in una casa nel bosco. Un giorno incontra Ayrt, un piccolo essere magico che conosceva bene la vita e mondi che Maddalena non ha mai visto. Dopo anni di amicizia il piccolo folletto si allontana dal bosco per conoscere altri luoghi, ma lascia alla bella ragazza quindici bambini a cui badare.

 

 

Questo libro, costituito da poche pagine, è un’esplosione di colori e immagini che catturano l’attenzione del lettore. Nonostante sia un racconto per ragazzi, quindi scritto in maniera molto semplice, con una trama fantastica e personaggi inventati, è un libro che può essere letto anche da noi, che siamo un pò più grandicelli.

L’ho letto in pochissimo tempo, avrò impiegato pochi minuti, ma la mia mente è riuscita lo stesso, grazie alle perfette descrizione dell’autrice, a immaginare perfettamente i luoghi in cui avviene la vicenda.

Immaginate di trovarvi in una piccola casetta immersa nel bosco, con tanti animaletti, i tipici funghi rossi a pois bianchi e con un un oasi magica, in cui poter immergere le mani per rinfrescarsi. Questo è il paesaggio in cui i nostri personaggi si incontrano.

 L’amicizia.

È il tema principale di tutto il libro. Il piccolo folletto è sempre stato un punto di riferimento per Maddalena. Le ha insegnato tanto sulla vita e su mondi a lei sconosciuti. Dopo la sua scomparsa, la giovane ragazza è rimasta sola, quel bellissimo bosco è iniziato a starle stretto. In tutti quegli anni trascorsi in solitudine però, sentiva che in tutto ciò che faceva il suo piccolo amico era sempre presente: Ayrt non c’era fisicamente ma alloggiava nel suo cuore.

Penso sia questo il senso profondo della parola Amicizia, esserci anche quando in realtà non ci sei. Esserci in qualsiasi istante, nonostante la lontananza e i mille impegni che la vita quotidiana ci impone.

Con queste parole vi lascio alla lettura di questo fantastico libro.

Vi invito davvero a leggerlo e proprio per questo vi lascio qui giù il banner per l’acquisto.

La VostraFedericaChinnici

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *