un libro dalle mille emozioni

UN LIBRO DALLE MILLE EMOZIONI: Le Sette Sorelle

Buonasera cari lettori, oggi finalmente ho trovato il tempo di scrivere.

Sono stati due giorni un pò impegnativi ma pieni di emozioni, in quanto mio fratello ha preso la specialistica e sono stata catapultata da Catania a Siena. Adesso sono tornata e sono pronta per presentarvi il nuovo libro di stasera.

TITOLO: Le sette sorelle

AUTORE: Lucinda Riley

GENERE: Romanzo

CASA EDITRICE: Giunti

Maia è l’unica delle sue sorelle a vivere ad Atlantis nella casa del padre adottivo. Proprio mentre si trovava a Londra da una sua amica, una telefonata le annuncia che Pa’Salt è morto.  Appena rientrata ad Atlantis, scopre il testamento che il padre ha scritto in procinto di morte. Maia sarà la prima delle sue sorelle a seguire gli indizi lasciati da Pa’Salt e viaggerà alla scoperta del suo passato. Cosa gli riserverà il futuro? Riuscirà a trasformare la sua vita?

Questo libro è stato letto, molto prima di me, da una mia amica  che mi ripeteva di continuo che mi stavo perdendo uno dei libri più belli che avesse mai letto. Devo essere sincera, non mi convinceva molto, mi sembrava una di quelle storie strappalacrime e banali. Un giorno però mentre ero in libreria me lo sono trovato sotto gli occhi e ho deciso di acquistarlo.

Posso descrivere la lettura del libro in tre parole: meraviglioso, travolgente, emozionante.

Queste penso che siano le parole adatte a descrivere la storia che Lucinda Riley ha scritto.

Non sono riuscita a staccarmi dal libro per nessun motivo al mondo e infatti mi sono ritrovata a metà del libro e nemmeno me ne sono resa conto! La storia inizia con il racconto della morte del padre, avvenimento tragico, ma che le ragazze grazie alla forza che ognuno trasmetteva all’altra sono riuscite a superare, ovviamente ognuna in modo diverso e con vicende completamente diverse. Questo lo scoprirete quando recensirò gli altri due libri della saga.

Tornando a Maia e alle sue avventure, come ho già scritto nella trama, lei sarà la prima a seguire gli indizi lasciati dal padre. É proprio questo suo viaggio nella storia a rendere il libro unico.  La vicenda viene raccontata da diversi punti di vista, quindi non solo dal punto di vista di Maia, ma saranno poi protagonisti anche tutti coloro che l’aiuteranno a trovare la soluzione al mistero lasciatole  dal padre. Leggendo non vi nascondo che ho pianto, ho riso e sono rimasta anche turbata da alcuni avvenimenti, ma tutto questo è stato possibile solo grazie al fatto che la scrittrice riesce completamente ad avvolgerti e a renderti parte integrante della vicenda.

Un libro da divorare, amare ma soprattutto, un libro che non vorresti finisse mai, perché non accetteresti nessun tipo di finale e dal quale è impossibile separarsi.

Ho già consigliato questa lettura a molte mie amiche e la consiglio anche a voi.

Fatemi sapere cosa ne pensate, se l’avete letto o se avete intenzione di farlo.

Io vi saluto la vostra FedericaChinnici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *