IL PRIMO LIBRO NON SI SCORDA MAI

Cari lettori, oggi non sono qua per recensire un libro qualsiasi, ma voglio parlarvi del MIO PRIMO LIBRO.

Il libro che mia mamma mi ha comprato quel pomeriggio invernale,  mi aveva subito colpito dalla copertina.

Come vi ho scritto nel primo articolo che ho pubblicato, mi capita spesso di scegliere i libri dalla copertina, perché porterei tutti i libri a casa. Bene! Questo capitava anche quando ero molto più piccola di adesso!

NOME: Nina la bambina della sesta luna

AUTORE: Moony Wincher

GENERE: Fantasy

 CASA EDITRICE: Giunti

Dopo questa infinita introduzione, posso finalmente dirvi come si intitola il libro: “NINA LA BAMBINA DELLA SESTA LUNA”.

Non so se qualcuno di voi ne ha sentito parlare o lo ha mai letto, mi riferisco soprattutto ai più piccoli, ma è un libro troppo carino.

Una ragazzina di nome Nina abita a Madrid con le zie Andora e Carmen.Un giorno riceve una lettera da parte del nonno, che la invita a raggiungerlo al più presto a Venezia. Nella notte seguente giunge una telefonata dall’Italia: Ljuba, la tata del nonno, comunica che il professor Misha è stato trovato morto. Cosa gli sarà successo?

La trama è molto semplice, scorre molto velocemente, proprio per questo ricordo di aver finito il libro in pochissimo tempo. Vi lascio immaginare la felicità che ho provato quando ho letto le ultime righe!

I colpi di scena non sono moltissimi, ma quelli presenti sono molto articolati e originali. Per essere un libro per i più piccoli è realizzato in maniera fantastica! I disegni rendono ancora più leggera la lettura e aiutano il lettore a comprendere maggiormente la storia, permettendogli di immaginare perfettamente cosa stia succedendo in quel momento particolare della trama.

Come avrete già compreso, questo è stato il mio primo fantasy in assoluto e credo che il mio amore per questo genere di libri sia nato proprio tra le pagine di “Nina la bambina della sesta luna”.

Mi sono fatta travolgere completamente dalle avventure dei protagonisti, tanto da aver comprato poi successivamente anche il secondo e il terzo libro della saga.

il primo libro non si scorda ma
Secondo libro della saga.
terzo libro della saga
Terzo libro della saga.

Le copertine sono fantastiche! So che la scrittrice ha composto 7 libri della stessa saga, ma purtroppo mi sono fermata solo ai primi tre, in quanto sono cresciuta e mi sono appassionata ad altri generi di libri.

Ovviamente non posso consigliarvi un libro così semplice, per quanto esso sia meraviglioso, anche se penso che ogni tanto faccia bene sognare e viaggiare con la mente in posti cosi particolari.

Se magari avete qualcuno più piccolino a cui regalarlo questo è sicuramente uno dei libri più belli in assoluto.

Fatemi sapere voi come e qual è stato il primo approccio con il mondo della lettura.

Non esitate a commentare.

La vostra FedericaChinnici.

 

 

 

 

2 pensieri su “IL PRIMO LIBRO NON SI SCORDA MAI”

  1. Anche se è un libro per bambini, come dici tu, sognare e diventare un po’ bambini non può che fare bene. Ho una figlia di quasi 9 anni, grande lettrice anche lei, a cui potrei regalarlo. Grazie per il tuo consiglio.

    1. Ciao Lucia la penso assolutamente come te, fa bene a tutti staccare per un po’ dalla pesante routine e penso che il modo migliore per farlo è immergersi tra le pagine di un libro. Fallo leggere alla tua bimba le piacerà sicuramente tanto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *